la cruna dell'ago

Icona

Ciò che passa. Per la testa e per il Blog.

«Io, “signor nessuno”, voglio diventare consigliere d’amministrazione Rai»

MILANO – Da quasi dieci anni punta a entrare nella stanza dei bottoni della Rai per cambiarla. La vorrebbe aperta ai giovani e con poca pubblicità. Dei compensi milionari agli artisti, poi, non vuole nemmeno sentir parlare. Piuttosto investirebbe in informazione e divulgazione. Roberto Menegon di mestiere posa marmo e piastrelle, ma tolti i guanti ama occuparsi di interessi pubblici. Per tre volte si è candidato sindaco di Fanna, comune pordenonese di 1.500 abitanti. Poi si è proposto per la Rai e nel 2011 ci ha provato anche con il consiglio della locale Banca di Credito cooperativo. Mentre il suo nome gira l’Italia in cima alla lista dei candidati al consiglio di amministrazione dell’emittenza pubblica, lui è al lavoro, in Austria.

Menegon, come nasce questa candidatura?

Mi interesso di Rai dal 2002 e dall’anno dopo sollecito l’inserimento del mio nome nella lista. Con la legge Gasparri occorre scrivere ai presidenti delle camere e così ho fatto. Ricordando che la scadenza era vicina, ho telefonato proprio pochi giorni fa per sincerarmi che il mio nome ci fosse.

Cosa proporrà da consigliere?

Chi paga il canone ha diritto a un’impronta più divulgativa e informativa della televisione pubblica. La pubblicità va limitata, perché la paghiamo ogni giorno al supermercato. Non vedo giovani nei palinsesti, mentre sono incomprensibili i cachet miliardari dati a certi artisti.

Cos’è stato, ormai molti anni fa, a portarla a interessarsi così della Rai?

Notai che l’ascolto del pubblico si spostava verso le televisioni private. Mancando un ruolo di informazione e didattica nella Rai, le persone si sono allontanate. Volevo fare qualcosa per migliorare la situazione.

Cosa pensa del canone?

I cittadini non se ne rendono conto, ma il canone è una specie di azionariato, è ciò che ci permette di partecipare. Io sono per la democrazia partecipativa. Solo così possiamo intervenire per valorizzare il patrimonio informativo e i giovani, portare proposte civiche.

Lei parla molto di giovani…

La Rai dovrebbe considerare di dare lavoro ai giovani che abbiano studiato cinematografia o arte. Vediamo tutti com’è. Basta pensare che sono il più giovane tra i candidati, ma ho 49 anni. Sono io che abbasso la media d’età dei candidati. Questo proprio non me l’aspettavo.

Si presenta come comune cittadino, ma si è candidato sindaco…

Per tre legislature. Nell’ultima non sono stato eletto perché eravamo tanti candidati sindaco e c’era uno sbarramento (prese 47 voti, il 5,04% ndr). Da unico del mio gruppo di minoranza, però, sono stato per anni in tutte le commissioni e ho visto tutte le delibere di giunta. Posso dire di aver maturato una certa esperienza.

Si è candidato anche per il cda della banca di credito cooperativo di San Giorgio e Meduno?

Sì, sono stato il primo dei non eletti. Sono socio. Nell’ultima assemblea sono stato criticato, mi hanno dato del comunista perché ho osato ricordare che la banca è stata fondata nel 1891, lo stesso anno del Partito Socialista Italiano. Non era un riferimento a caso. Volevo ricordare che le cooperative le hanno fatte artigiani e operai, gente che lavora. E’ così dappertutto, anche in Austria.

Ha tessere di partito?

No, ora no.

E in passato?

Sì, di sinistra.

Quali partiti?

Pci, Rifondazione… ma da candidato sindaco avevo la lista Programma Alternativo, una civica con persone di varie provenienze. Vedremo se estenderla per le elezioni regionali…

Cosa si aspetta da questa candidatura per la Rai?

Ho buone aspettative.

A chi obiettasse una sua scarsa competenza specifica nell’ambito della televisione, dell’informazione e dello spettacolo, cosa risponderebbe?

Che sono un esperto di pubblici bilanci e che il compito sarà quello di seguire lo statuto e le leggi, svolgendo il mandato nel rispetto di chi paga il canone.

Si è già studiato il bilancio della Rai quindi?

Certo, l’ho guardato su internet, ma non lo mettono tutto…

 

Questo articolo è stato pubblicato su Il Vostro Quotidiano il 13 giugno 2012

Annunci

Archiviato in:editoria, informazione, news, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Argomenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: