la cruna dell'ago

Icona

Ciò che passa. Per la testa e per il Blog.

Living Dolomiti, nuova impronta turistica

L’orso è tornato tra le Dolomiti bellunesi e si trova a suo agio in questi boschi. Il turista che visita la provincia di Belluno nel 90% dei casi non ci torna. Un gruppo di professionisti e imprenditori ha scelto di cercare le ragioni di questa sorta di ‘sottosviluppo’ turistico delle vallate bellunesi e dare un proprio contributo all’inversione di tendenza, partendo dal territorio. Così nasce livingdolomiti.com, vetrina sul web di un progetto che punta ad accompagnare realmente il visitatore nella bellezza delle Dolomiti. L’impronta dell’orso è il simbolo di questo approccio. “L’orso tra i nostri boschi ha trovato il suo habitat, pensiamo che possa trovarsi bene tra noi anche il turista che rispetta l’ambiente e ama scoprire culture e tradizioni”, spiega Gianfranco Nadalet, responsabile commerciale di Living Dolomiti.

Come nasce livingdolomiti.com?

“Dal territorio, per il territorio. Nasce da una quindicina di persone, esperti in vari settori, che si sono unite per dare un contributo alla crescita del territorio occupandosi di turismo, che è un pilastro per il futuro della provincia di Belluno. Ci siamo accorti che mancava un anello alla catena: c’è il prodotto e si investe per promuoverlo, ma nessuno, qui tra queste valli, si occupa di commercializzarlo, venderlo. Abbiamo le Dolomiti patrimonio dell’umanità, cultura e gastronomia, ma il turista non torna. E’ un dato dissonante. I contenuti e i motivi per tornare in realtà ci sono tutti. Nel nostro portale intendiamo prima di tutto mostrarli, raccontarli”.

Quale forma di turismo proponete?

“Mettiamo il territorio e la sua gente al centro del nostro lavoro. Prima di tutto dobbiamo essere consapevoli di quello che abbiamo, del fatto che anche chi abita le Dolomiti fa parte del patrimonio dell’umanità, lo ha preservato e lo vive in modo sostenibile. Proprio questo è il nostro primo punto di forza. Poi ci sono tradizioni, cultura e gastronomia. Quella che dal punto di vista di grandi località del turismo di massa può sembrare un’arretratezza, in realtà è la nostra ricchezza. Basta capire questa visione e offrirla a chi la cerca, cioé circa il 6% del turismo italiano, che non è poca cosa in termini economici”.

Come si concretizza questa missione?

“Unendo le forze. Stiamo collaborando con il Cai, con i consorzi e con tante piccole realtà del territorio. Riguardo al turista, cerchiamo di incentivarlo a venire a scoprire le Dolomiti in compagnia, se viene con la propria auto gli proponiamo di lasciarla a valle e di venire in montagna con i nostri mezzi. Pensiamo a tutto noi, il visitatore deve solo godersi i panorami, l’aria di montagna, i musei, i prodotti tipici. In pochi giorni uniamo escursioni a quelli che chiamiamo ‘riposi culturali in valle’, accompagnamo il turista nel rifugio e nel ristorante, sull’Alta Via come nelle botteghe artigiane, perché si meravigli e scopra la varietà di cose da fare e da vedere che le Dolomiti offrono. Oltre ai pacchetti di più giorni, studiamo anche proposte giornaliere per chi è già qui e vuole trascorrere una giornata diversa”.

A che punto è il progetto?

“Il portale sta riscuotendo grande successo e i visitatori vi trascorrono molto tempo scoprendo i rifugi, i video, le tante informazioni utili. Dal punto di vista della commercializzazione stiamo già lavorando per la stagione estiva e puntiamo a incontrare il turista straniero che cerca quello che le nostre Dolomiti e i nostri paesi hanno di unico”.

Annunci

Archiviato in:turismo, web, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Argomenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: